U pòin cùtt Pane cotto

Vai ai contenuti

Menu principale:

U pòin cùtt Pane cotto

Città e territorio
Pagina a cura di Vito Raguso
La dòus pe quàtt crestejòin
Dù litr d'acque
tré cepòdd
tré o quàtt patòin
u sòil gruss
na decìn de cim de ròip
nu fenòcch
na ciambòit de jait
miinz quìnd d'uggh
du spìcchj d'aggh
nu pìcch d'àcc e de petresìn
n'ouv a tèst

Mettìt jnd' a na calarèdd l'acque, l'aggh, le cepòdd, e le patòin' a pezzìtt, u sòil e fascit còusc pe nu quart d'òur; pò ammenòit le cime de ròip, le pemedurìn, u fenòcch, le jàit e u sòil ca nge vòul, fascit còusc tutt. Dopp luòit l'aggh e ammenòit u pòin fatt a fèdd gross e pò mitt l'òuv quànn u pòin jè cutt fé sculè tòtt l'acque. Pò jnd a na sartascenèdd fascit fé l'uggh, ammin l'aggh a fèdd e u diavelìcch fòrt, quànn a v'arruselòit amminel saup' o pòin cùtt. Andicamènd se mangiàje pe le mòin, mò se mang pe la fercìn.

Pane cotto
Ingredienti (per 4 persone)
2 litri di acqua
tre cipolle medie
tre o quattro patate
sale da cucina
una decina di pomodorini rossi
kg. 1 di rape
300 gr. finocchi
300 gr. di bietole
500 gr. di pane raffermo
100 gr. di olio d'oliva
due spicchi d'aglio
4 uova
un po' di sedano e prezzemolo

Mettere in una pentola piuttosto capiente l'acqua, l'aglio, la cipolla, le patate fatte a fette, il sale e far cucinare per 15 minuti. Aggiungere poi le rape, i pomodorini, il finocchio fatto a pezzettini,le bietole e continuare la cottura. Assaggiare se il tutto è ben salato, poi togliere l'aglio. Quando tutto sarà cotto mettere le uova e appena va di nuovo tutto in ebollizione, mettere le fette di pane e far cuocere per qualche minuto. Scolare poi tutta l'acqua rimasta. Intanto in una padella far rosolare in olio bollente aglio e qualche peperoncino e versare poi sul pan cotto e girare delicatamente. Anticamente il pane cotto veniva mangiato con le mani.
U CALARIDD - Cucina Gravinese, Cultura, Tradizioni e Storia - Università della Terza Età Gravina in Puglia 1997
Copyright 2005 -2018 Gravinaoggi Associazione Culturale - Gravina in Puglia - Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu