Recuperiamo una lettera dell'80 di don Angelo Casino ai candidati cattolici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Recuperiamo una lettera dell'80 di don Angelo Casino ai candidati cattolici

Politica e cultura

"il popolo vi chiede un po' di chiarezza, di rispetto reciproco, di interesse pubblico per la cultura, l'edilizia, la pulizia, l'ordine, i disoccupati, i veri poveri"

Siamo in campagna elettorale amministrativa 1980, per il rinnovo del consiglio comunale di Gravina in Puglia. Così scriveva don Angelo Casino in una lettera aperta ai candidati cattolici.
" [… ] La stessa delicatezza  che abbonda in questo periodo, a volte anche esageratamente, devono costituire un "abito" anche dopo.[ … ] Miei cari amici, il popolo vi chiede un po' di chiarezza, di rispetto reciproco, di interesse pubblico per la cultura, l'edilizia, la pulizia, l'ordine, i disoccupati, i veri poveri, il rispetto degli inermi, di chi non ha voce, raccomandazioni; di chi è solo, di chi è costretto a bussare alle vostre porte per trovare una voce amica, una mano che salva, che aiuta, che difende, che non ricatta, che non abusa, che non disonora, che non froda, che non avvilisce, che non distrugge, che non annienta la persona umana. Si è troppo soli, indifesi, abbandonati. Molti, purtroppo, per tanti motivi, "annullano" la propria personalità, perché a casa ci sono bocche da sfamare, corpi da vestire, intelligenze da educare. Ma disonesto chi abusa della povertà altrui! Tali misfatti gridano vendetta al cospetto di Dio. Vedete quanta bonifica è necessaria, abbiate rispetto per tutti, specie per l'avversario. [ … ] Quello che importa in questi momenti decisivi non è la scalata al potere, non è il pensare a spartirsi già il bottino, è, prima di tutto, la riconquista del senso umano, del rispetto di tutto l'uomo, di dare fiducia all'uomo nell'uomo. [ … ] Fatevi strada, non a gomitate, ma con lealtà, con coraggio, con impegno, rispettando gli altri; siate galantuomini; non fate propaganda di promesse,  oltretutto siamo "paesani" e ci conosciamo molto bene. La vittoria arrida non ai più forti di prestigio, di denaro, ma ai migliori, per impegnarsi nella costruzione di un mondo più giusto, umano e abitabile, che non si chiude in se stesso ma si apre a Dio".  
Fonte:
Angelo Casino, lettera aperta ai candidati cattolici, Gravina 18 maggio 1980

Copyright 2005 -2017 Gravinaoggi Associazione Culturale - Gravina in Puglia - Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu