proverbi e detti popolari gravinesi - B -

Vai ai contenuti

Menu principale:

proverbi e detti popolari gravinesi - B -

Città e territorio
Pagina a cura di Vito Raguso
Proverbi e Detti Popolari Gravinesi
Traduzione
Baste ca stè la salute, le uè so nuddeBasta che ci stia la salute, i guai non sono nulla
Batte u fìerre quanne iè calleBatti il ferro quando è caldo
Beccòune de la vergugnanzeBoccone della vergogna.
Si tratta dell'ultimo boccone o porzione di cibo che è rimasto nel piatto comune o di portata, e tutti si vergognano di prenderlo, per educazione e gentilezza nei con fronti degli altri commensali
Belle da fòure e brutte da ìendeBella di fuori e brutta di dentro
Belle o brutte, la megghière de l'alte pièsce a tutteBella o brutta, la moglie degli altri piace a tutti
Bellezze na resce chèseBellezza non regge casa: la bellezza non basta per governare una casa, quindi per scegliersi una moglie bisogna guardare ad altre qualità
Bescuttine e tarallucce fascene le fìgghie ciucceBiscottini e tarallucci fanno i figli asini: con le maniere dolci non è possibile educare i figli
Bianche iè u fiòure, ma niure u còureBianco è il fiore, ma nero il cuore: si diceva di una donna bella ma cattiva
Biète a chedda chèse, addàu chìereche trèseBeata quella casa, dove entra una chierica, un prete
Biète a ci u perde, e pòvere a ci l'ève
Beato chi lo perde, e povero chi lo prende
Bona giuvendude e mala vecchiezzeBuona gioventù e mala vecchiaia
Brutte e de fume
Brutto e di fumo: non solo è brutto, ma anche iroso
Brutte è sciute, e bùene è venuteBrutta è andata, e bene è venuta:
poteva andare molto peggio
Buonanotte alle sunatureBuonanotte ai suonatori
È ora che ognuno vada a dormire
Buongiorno ca sòie venute, Garebbalde m'è mannèteBuongiorno che son venuto, Garibaldi mi ha mandato: saluto scherzoso
Buongiorne e buonnì, e ngule a segnerì
Buongiorno e buondì, ed in culo a vossignoria
Si tratta di un saluto scherzoso ed impertinente
Busciarde canesciute, pure ca disce la veretè,
nann'è credute
Bugiardo conosciuto, anche se dice la,
verità, non è creduto
Mimma Di Benedetto - Tobia Granieri "Proverbi Gravinesi", Bari, 2000
Copyright 2005 -2018 Gravinaoggi Associazione Culturale - Gravina in Puglia - Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu