Le ranòcch Le Rane

Vai ai contenuti

Menu principale:

Le ranòcch Le Rane

Città e territorio
Pagina a cura di Vito Raguso
Se tir la pèdd a le ranòcch, s'attàchen a nu sòng e se tènen jnd' a l'acqu a cure. Se sfrìscen jnd' a l'uggh, pò se mètt la cepòdd e se fòisc ammurtèsc, pò se métte, le pemedurìn e se fòisc cousc. So pròprj bbòun.

Rane
Si toglie la pelle alle rane, si legano con fili d'erba dura e si tengono nell'acqua. Si friggono nell'olio, poi si aggiunge la cipolla e si fa appassire, infine si mettono i pomodorini. Sono molto buone.

U CALARIDD - Cucina Gravinese, Cultura, Tradizioni e Storia - Università della Terza Età Gravina in Puglia 1997
Copyright 2005 -2020 Gravinaoggi Associazione Culturale - Gravina in Puglia - Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu