CLASSI SECONDE UNITÀ 6 - I DISCEPOLI IN MISSIONE - GRAVINAOGGI

Vai ai contenuti

Menu principale:

CLASSI SECONDE UNITÀ 6 - I DISCEPOLI IN MISSIONE

Politica e cultura
Missione degli Apostoli, Corale F, XIV secolo, miniatura. Montepulciano, Siena, Biblioteca civica.

Gesù invia in missione settantadue discepoli come agnelli in mezzo ai lupi
per annunciare il Regno ai pagani.

Dal Vangelo di Luca (Lc 10,1-24)
10 1Dopo questi fatti il Signore designò altri settantadue e li inviò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi. 2Diceva loro: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe! 3Andate: ecco, vi mando come agnelli in mezzo a lupi; 4non portate borsa, né sacca, né sandali e non fermatevi a salutare nessuno lungo la strada. 5In qualunque casa entriate, prima dite: “Pace a questa casa!”. 6Se vi sarà un figlio della pace, la vostra pace scenderà su di lui, altrimenti ritornerà su di voi. 7Restate in quella casa, mangiando e bevendo di quello che hanno, perché chi lavora ha diritto alla sua ricompensa. Non passate da una casa all’altra. 8Quando entrerete in una città e vi accoglieranno, mangiate quello che vi sarà offerto, 9guarite i malati che vi si trovano, e dite loro: “È vicino a voi il regno di Dio”. 10Ma quando entrerete in una città e non vi accoglieranno, uscite sulle sue piazze e dite: 11“Anche la polvere della vostra città, che si è attaccata ai nostri piedi, noi la scuotiamo contro di voi; sappiate però che il regno di Dio è vicino”. 12Io vi dico che, in quel giorno, Sòdoma sarà trattata meno duramente di quella città.
13Guai a te, Corazìn, guai a te, Betsàida! Perché, se a Tiro e a Sidone fossero avvenuti i prodigi che avvennero in mezzo a voi, già da tempo, vestite di sacco e cosparse di cenere, si sarebbero convertite. 14Ebbene, nel giudizio, Tiro e Sidone saranno trattate meno duramente di voi. 15E tu, Cafàrnao, sarai forse innalzata fino al cielo? Fino agli inferi precipiterai!
16Chi ascolta voi ascolta me, chi disprezza voi disprezza me. E chi disprezza me disprezza colui che mi ha mandato».
17I settantadue tornarono pieni di gioia, dicendo: «Signore, anche i demòni si sottomettono a noi nel tuo nome».
18Egli disse loro: «Vedevo Satana cadere dal cielo come una folgore. 19Ecco, io vi ho dato il potere di camminare sopra serpenti e scorpioni e sopra tutta la potenza del nemico: nulla potrà danneggiarvi. 20Non rallegratevi però perché i demoni si sottomettono a voi; rallegratevi piuttosto perché i vostri nomi sono scritti nei cieli».
21In quella stessa ora Gesù esultò di gioia nello Spirito Santo e disse: «Ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. 22Tutto è stato dato a me dal Padre mio e nessuno sa chi è il Figlio se non il Padre, né chi è il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo».
23E, rivolto ai discepoli, in disparte, disse: «Beati gli occhi che vedono ciò che voi vedete. 24Io vi dico che molti profeti e re hanno voluto vedere ciò che voi guardate, ma non lo videro, e ascoltare ciò che voi ascoltate, ma non lo ascoltarono».
Dopo aver letto il testo rispondi ai seguenti quesiti






A. Erano i sacerdoti.C. Erano i discepoli.
B. Erano i farisei.D. Erano gli apostoli.

A. Non fermarsi a salutare nessuno.C. Non portare borsa in nessuna casa.
B. Non andare in mezzo ai lupi.D. Non mandare a messa gli operai.


A. Capolavori.C. Fenomeni.
B. Prestigi.D. Miracoli.


A. ci è stato dato il potere di camminare sopra serpenti e scorpioni.C. vedevamo Satana cadere dal cielo come una folgore.
B. Signore, anche i demoni si sottomettono a noi nel tuo nome.D. Signore, anche i demoni hanno camminato sopra i serpenti.

A. Perché Gesù esultò di gioia nello Spirito Santo.C. Perché nulla potrà danneggiarli.
B. Perché i demoni si sottomettono a loro.D. Perché i loro nomi sono scritti nei cieli.

A. una pagina di diario.C. una cronaca dei fatti.
B. un racconto autobiografico.D. una lettera personale.

Copyright 2005 -2021 Gravinaoggi Associazione Culturale - Gravina in Puglia - Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu