Maschi e non uomini, femmine e non donne - GRAVINAOGGI

Vai ai contenuti

Maschi e non uomini, femmine e non donne

Politica e cultura
Gravina in Puglia - Rione Piaggio - Foto di Carlo Centonze

Se l'incomode abitazioni fossero imbiancate e tenute cura, il basso rione, in sé, non sarebbe del tutto osceno. Ma così, sporco e malandato com'è, palesa cupa e sdegnosa selvatichezza.
Straripante di vita umana, il Piaggio ostenta con malagrazia un'esistenza disordinata, chiassosa e volgare: bimbi scalzi e scarniti, orfani di fanciullezza; madri in limitar di doglie, scarmigliate, con le guance cadenti e le gambe divaricate; vecchi catarrosi e sdentati abbandonati alle mosche sulla seggiola addossata all'uscio. Maschi e non uomini, femmine e non donne, adulti e non bambini, bambini e non vecchi, i cui occhi non hanno per appagarsi che miseria e desolazione. Quant'avvilimento su quei volti! Come son svigoriti, afflitti, volgarmente guastati da scostumate passioni e incorreggibili difetti! E o qual contegno d'invidia, di ribalderia, dicupigidia!
Grida, e bestemmie.
L'anima piaggiara, avvilita dalla mortificazione, straziata dalla zampa ungulata e viscida della protervia paesana, prostrata dalla pertinace indigenza, s'è costretta nel disdegno, negandosi il lusso d'una coscienza moderatamente delicata. Quant'è difficile conservare la rispettabilità quando si è privi di mezzi!
Tal condizione non è soltanto penosa di per se', ma contiene pure un elemento d'insulto indicibile per l'uomo: escluso, emarginato dalla vita paesana come se persino la sua esistenza fosse cosa spregevole per essere considerata.
Sicché questo tipo di gravinese è quasi sempre senza cuore, senza freni, senza disciplina; beffeggiatore, avido e infingardo.
Miseria e scelleratezza.
Pure quando splende un bel sole quaggiù, in questa novella "corte dei miracoli" è una gran brutta giornata.
E Dio ?!
Dio delude chi non Lo conosce abbastanza. Dio pare non intenda occuparsi di ciò che non viene fatto in Sua gloria,... sa e non sa, vede e non vede.
E la Chiesa?!
. . ."ubi Petrus, ibi ecclesia"!
C'è', in Gravina, nella inerte, astratta Gravina, gran carestia d'anime buone. Il Verbo non si sa neppure con che companatico s'ha da mangiare.
Allattato da un seno acido e vizzo; ombroso, e dominato più dal morso della fame che dalla durezza del bastone, Gesèpp è cresciuto alla scuola del Piaggo: l'iniqua scuola del prepotere e del delinquere.
Andrea Riviello, "Piaggio", Matera, 2003





Copyright 2005 -2021 Gravinaoggi Associazione Culturale - Gravina in Puglia
Torna ai contenuti