Ztl: entra in funzione il sistema di controllo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ztl: entra in funzione il sistema di controllo

Palazzo di Città
Un centro storico a misura di bambino. Con molti spazi pedonali e sempre meno auto in circolazione.
La rivoluzione avviata a partire dal 2012, con la progressiva liberazione del borgo antico dal traffico, conoscerà adesso una nuova tappa, con l’attivazione del sistema di controllo elettronico dei varchi. Lo prevede l’ordinanza con la quale il Comando di Polizia Locale, ha fissato al primo Febbraio l’avvio della fase di pre-esercizio. Si tratterà di un periodo, precisa l’assessora alla mobilità Annamaria Iurino, che ha seguito che si protrarrà fino al 31 Marzo, durante il quale il funzionamento del sistema e l’intero regime di zona a traffico limitato saranno oggetto di verifica. Nell’arco temporale in questione - dalle 19 alle 6 nei feriali, per tutta la giornata nei festivi - come del resto avvenuto finora, gli eventuali trasgressori ai divieti ed alle prescrizioni già vigenti saranno sanzionati non dall’occhio elettronico, ma dagli agenti di Polizia Locale. Resteranno validi, fino alla data limite del 31 Marzo, i pass attualmente in uso.
Dal primo Aprile, tuttavia, le cose cambieranno ancor più radicalmente. Ecco quello che succederà: sempre dalle 19 alle 6 nei feriali, per l’intera giornata nei festivi, l’accesso al centro storico (già adesso limitato dai pilomat in funzione in piazza Scacchi, via Abrazzo d’Ales, via Borgo e via Cassese) passerà sotto il controllo dei dispositivi elettronici installati a ridosso dei varchi, con un aiuto in più anche nella tutela dell’ordine pubblico: le telecamere della Ztl (distinte da quelle della videosorveglianza, già da tempo in funzione) consentiranno anche di individuare, attraverso la lettura delle targhe, veicoli oggetto di furto, sprovvisti di copertura assicurativa o regolare revisione. Inoltre, i vecchi pass perderanno validità ed andranno sostituiti con nuove autorizzazioni, da richiedersi al Comando di Polizia Locale, secondo le modalità di cui allo specifico regolamento e con la modulistica rinvenibili in un’apposita sezione che sarà dalle prossime ore creata sul sito www.comune.gravina.ba.it. Previsto altresì il rilascio di appositi pass, diversi da quelli destinati ai residenti, ad esempio, per i possessori di posto auto ubicati in Ztl, i titolari di esercizi commerciali o imprese artigiane attive nel centro storico, i medici in visita domiciliare, i professionisti titolari di studio sito nell’area, per le persone con disabilità, come pure per le strutture ricettive ed i loro ospiti. «Tenendo fede agli impegni assunti – commenta il sindaco Alesio Valente – siamo pronti a dare inizio per il centro storico, anche sul versante della mobilità, ad una nuova stagione: con questo passaggio si perfeziona il percorso avviato con la Rigenerazione Urbana e gli investimenti effettuati per la riqualificazione del quartiere Fondovito e dell’intero asse monumentale est-ovest. Un’evoluzione graduale, che conoscerà adesso un ulteriore passo avanti. Confidiamo sulla collaborazione dei cittadini per la riuscita di un’iniziativa che consentirà a Gravina non solo di guadagnare in decoro e vivibilità, ma anche di presentarsi ancor più accogliente agli occhi dei turisti».
Maggiori informazioni sulle novità in arrivo potranno essere richieste scrivendo alla mail dedicata, all’indirizzo ztl@comune.gravina.ba.it, oppure telefonando al numero verde 800 801 300 (dal primo Febbraio), oltre che attraverso il sito internet del Comune. In aggiunta, per come già deliberato dalla giunta municipale, a breve avrà inizio una campagna di comunicazione istituzionale finalizzata a favorire la conoscenza delle novità legate all’attivazione del sistema di controllo elettronico dei varchi e le previsioni legate alla Ztl.
Gravina in Puglia, 23 Gennaio 2019
Ufficio Stampa
Comune di Gravina in Puglia

Copyright 2005 -2019 Gravinaoggi Associazione Culturale - Gravina in Puglia - Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu