Gravina in Puglia, notizie, storia, cultura,politica,turismo


Vai ai contenuti

Cos’è il virtuale?

Politica e cultura


Un giorno entrai in fretta e molto affamato in un ristorante.Scelsi un tavolo lontano da tutti perché volevo approfittare dei pochi momenti liberi per mangiare e pensare ad un mio progetto. Ordinai qualcosa per mangiare, aprii la mia agenda e sentii una voce dietro di me.

" Signore, mi da qualche soldo?"
" Non ne ho, piccolo."
" Ma poco per comprare un pezzo di pane"
" Va bene te ne compro io"
" Signore, mi faccia dare un po' di formaggio nel panino?"
" Oh!! Ma dopo lasciami lavorare!"

Arriva il mio pranzo, e ordinai per il bambino. Io continuo a scrivere.

" Signore che stai facendo? "
" Scrivo l'e-mail"
" Eh che sono l'e-mail? "
" Sono messaggi e lettere inviati via Internet"
" Cos'è Internet, signore? "
" C'è un posto nel computer dove possiamo vedere notizie, ascoltare musica, leggere, scrivere, sognare, imparare tutto …. … ma in modo virtuale "!
" Signore, cos'è il Virtuale? "
"Intanto m'impediva di pranzare in pace … Virtuale è un posto immaginario in cui c'è tutto e trasforma il mondo in quello che vorremmo che fosse"
"Che bello, mi piace, vivo anch'io in quel mondo"
"Allora hai il computer? "
"No! Ma è virtuale. Mia madre passa fuori tutta la giornata, arriva tardi e spesso non la vedo neanche. Io bado a mio fratello piccolo… piange sempre perché ha fame… gli do un po' d'acqua, così lui pensa che sia la minestra. Mia sorella grande esce tutto il giorno, dice che va a vendere il suo corpo, ma poi ritorna a casa sempre con il suo corpo. Mio padre è in carcere da molti anni. Ed immagino sempre la mia famiglia insieme a casa, tanti giocattoli a Natale e vado a scuola perché un giorno sarò un grande medico. Non è questo il virtuale, signore?"

Chiusi la mia agenda… perché incominciarono a cadere le prime lacrime. Aspettai che il bambino finisse di pranzare il suo panino, pagai il conto e il piccolo mi lasciò un grande sorriso che non dimenticherò mai!

Allora da quel momento ebbi la dimostrazione del virtualismo insensato, in cui viviamo ogni giorno circondati da una vera e cruda realtà!

Mons. Carlo Caputo

Home Page | Città e Territorio | Manifestazioni | Palazzo di Città | Politica e cultura | Cerca - Contatti | Leggi i giornali | Fotogallery | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu